lunedì 28 dicembre 2015

Ballo on ICE a Cinisello

Lezioni di pattinaggio a Cinisello

ESPELLERE PERSONE

Quale è quella società che può permettersi di espellere senza - almeno tentare di - redimere  le persone che si sono rese responsabili di particolari azioni.

Ci sarà sempre una ragione per cui le persone ad un tratto si bloccano, e non possono - perché o non vogliono, o perché sono in condizione di empasse e quindi non possono oggettivamente - rispettare il dettato di una regola comune.

Tutti sappiamo che ogni regola, in sé, è sempre statica, e quindi non adattabile all'università dei casi concreti.

Prima di condannare quindi con un sistema rituale, o peggio con un sistema automatico una persona, in base al dettato di regole - spesso capestro - che non prevedono vie di fuga, bisogna sempre sentire il caso concreto e umano di quella persona e valutare sulla base di elementi che altrimenti non potremmo conoscere, avviandoci verso un percorso di conoscenza reale e obbiettiva pregiudiziale.

Come si fa a votare solo in base agli elementi radicali , estratti pur diligentemente dal regolamento e dai fatti , senza comunque sapere qualcosa di più sul caso concreto ed umano, ovvero sul perché una persona si sia trovat a non aver potuto seguire il disposto delle regole?

Sicuramente qualcos'altro - non previsto dalle regole ma compreso nella fattispecie dei casi umani - ha influenzato quella persona, che prima di essere giudicata deve essere sentita e almeno deve potersi difendere pubblicamente.

Non credo che manchi ormai molto al concetto di processo telematico, ma ormai vediamo tutti i forum legali televisivi da tempo, abbiamo avuto a che fare con le contravvenzioni un po tutti almeno una volta nella vita, quindi dare la possibilità ad un accusato di potersi giustificare e difendere in Line, non mi sembra un fatto tanto eclatante sotto il profilo della privacy parlando.
Quindi, indico a tutti che è possibile essere obiettori di coscienza sempre e comunque e soprattutto in tutti o casi di citazioni di espulsioni in Line senza avere dato gli elementi essenziali ad un processo, seppur telematico, al quale si può permettere l'accesso a tutti gli interessati alla votazione giudicante , senza particolari problemi di privacy .

Se le votazioni che afferiscono a questioni legate alla personalità , possono essere pubbliche e pubblicate,  anche veri e propri processi possono benissimo esserlo.

Tutti possono essere giuria qualificata.

Il popolo per primo.

Ermanno Faccio.